Dubai, El Kun Aguero segue l’Al Wasl, la squadra di Maradona, suo suocero

Sergio Aguero subito dopo la festa per lo scudetto del Manchester è volato a Dubai per festeggiare il compleanno della sua compagna, Gianina, la figlia di Diego Armando Maradona che è il 17 maggio. Aguero ha assistito alla partita dell’Al Wasl, la squadra allenata dal suocero che ha pareggiato in una partita finita ai supplementari. Maradona aveva deciso di non partire per l’Italia dopo che Equitalia ha respinto la richiesta di mediazione presentata per conto del campione argentino da Italia Mediazione per risolvere in pace il contenzioso con i Fisco italiano. Adesso si deciderà in aula dove Maradona è difeso dall’avvocato Angelo Pisani il quale sostiene che l’ex Pibe de Oro non deve niente al fisco italiano dopo che nel ’94, in Tribunale, è stato respinto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate contro il Napoli e i suoi calciatori.

20120515-203149.jpg
Aguero a Dubai, sugli spalti. Foto pubblicata dall’Al Wasl su Twitter

Balotelli a Napoli: ascoltato in Procura per l’inchiesta sulla camorra di Scampia dopo aver pranzato al Vomero

Mario Balotelli è stato ascoltato dai pm di Napoli titolari dell’inchiesta sulla camorra di Scampia, il clan Lo Russo e la presenza di Antonio Lo Russo in campo al San Paolo: l’attaccante del Manchestr City, assente ieri perché squalificato, era stato convocato come persona informata perchè nella primavera del 2010 venne accompagnato a Scampia dove c’erano alcuni esponenti del clan. Prima di andare in Procura Balotelli aveva pranzato al Vomero come si vede nelle foto pubblicate da Italia Notizie. Sulla passeggiata napoletana di Balotelli si è espresso anche don Aniello Manganiello: ” Mi spiace che per l’ ennesima volta questo calciatore è venuto a Napoli – denuncia il prete anticamorra – per farsi un giro nei quartieri della cosidetta Napoli “bene” e non ha trovato il tempo di fare una visita riparatrice nei luoghi del volontariato e dell’ impegno civile di Scampia”

20110915-084914.jpg

20110915-084928.jpg

Champions, il ritorno del Napoli: mercoledì Lavezzi, Hamsik & C. affrontano il City

Dopo 17 anni il Napoli torna in Champions: una sfida sulla carta impossibile visto che agli azzurri tocca incontrare Manchester City, Bayern di Monaco e Villareal. Solo sulla carta, perché senza volersi illudere troppo il Napoli ha qualche cosa in più: può metterci il cuore di Lavezzi, la tecnica di Hamsik e il gran lavoro in area e fuori di Cavani. Un calcio divertente e generoso perché è vero che tutti ammirano il calcio elegante e produttivo del Barcellona e dei suoi extraterrestri radiocomandati da Pep (il Milan può farcela) ma volete mettere le folate di Lavezzi che si porta dietro 3-4 avversari accelerando con il suo turbo? E fa niente pure se a volte la porta non la vede ma fa divertire chi guarda lo spettacolo, da gioia ai tifosi. Oppure Hamisk che fa sempre la differenza, o ancora Inler che è già autorevole pur se appena arrivato?