Frattamaggiore, la caserma dei Carabinieri intitolata a Giuseppe Coletta, eroe di Nassirya

Con una cerimonia la caserma della Stazione Carabinieri di Frattamaggiore, Napoli, è stata intitolata a Giuseppe Coletta, il Brigadiere dei Carabinieri caduto in Iraq, a Nassirya il 12 novembre 2003, quando i terroristi attaccarono la base Maestrale provocando una strage fra gli italiani. Giuseppe Coletta era impegnato nell’operazione Antica Babilonia, soprattutto cercava di aiutare i bimbi iracheni, sconvolti dalla guerra: veterano delle missioni umanitarie in Albania e Kossovo, Coletta dopo il ritorno da queste missioni insieme alla moglie Margherita organizzava spedizioni di vestiti e generi alimentari nelle zone povere dell’Africa e del Balcani.
A presiedere la cerimonia il comandante della Legione Carabinieri della Campania generale Carmine Adinolfi.

20120511-211654.jpg

20120511-211701.jpg

Camorra & impegno civile: il “Festival a casa del boss” per realizzare una pizzeria a Scampia

Il Festival dell’Impegno Civile è l’unica rassegna italiana interamente realizzata nei beni confiscati alla criminalità organizzata, voluta dal comitato don Peppe Diana e dedicata proprio al sacerdote ucciso dalla camorra. Il giornalista Pietro Nardiello, ideatore del progetto, ha scritto “Il festival a casa del boss” per Phoebusedizioni, un libro che offre l’opportunità di confrontarsi sui temi più vari per costruire un futuro diverso e una società partecipata dove l’arma per sconfiggere l’illegalità è rappresentata sicuramente dall’avvio di una rivoluzione culturale. Nel libro di Nardiello anche interviste realizzate da altri giornalisti a magistrati, giudici, artisti, sacerdoti, e sociologi che hanno partecipato in questi anni alla rassegna. I diritti d’autore saranno devoluti in beneficenza all’associazione “Resistenza Anticamorra”, coordinata da Ciro Corona, per la realizzazione a Scampia di un ristorante pizzeria sociale dove lavoreranno giovani del territorio, ragazzi minorenni in attesa di giudizio e condannati a scontare pene alternative al carcere.