IGOR FRANCHINI, 19ENNE INSEGNANTE DI DANZA NAPOLETANO TROVATO MORTO A SCAURI E' STATO UCCISO ALTROVE. DOMANI L'AUTOPSIA. SVILUPPI NELL'INCHIESTA

Si terrà domani, all’obitorio del cimitero di Latina, l’autopsia sul corpo di Igor Franchini, 19 anni, il ballerino originario di Napoli morto accoltellato il cui corpo è stato ritrovato venerdi’ scorso carbonizzato nelle campagne di Scauri (Latina). Sul delitto continuano serrate le indagini degli investigatori della squadra mobile di Latina e del commissariato di Formia, coordinate dai pm Raffaella Falcione e Antonio Calaresu. Dal giorno del ritrovamento del cadavere, nascosto tra i rovi di una stradina di campagna, sono stati ascoltati amici e conoscenti del ragazzo che mancava da casa dal 24 gennaio, e sono state condotte analisi sui tabulati telefonici del suo cellulare, spento da sabato scorso. Secondo le prime ricostruzioni Igor sarebbe stato ucciso in un luogo diverso da quello del ritrovamento e poi portato in località Santa Croce, nelle campagne di Scauri, dove i suoi assassini hanno tentato di dare fuoco al corpo. Intanto si rincorrono sul web i commenti di dolore degli amici e delle amiche di Igor, sconvolti come tutta la comunità di Scauri, dove da 10 anni il ragazzo si era trasferito con la madre. Ieri l’arcivescovo di Gaeta Fabio Bernardo D’Onorio ha lanciato un appello agli assassini perchè si consegnino alla giustizia e anche Fabio Mazzeo, il titolare della scuola di danza Eskhara Ballett, dove Igor lavorava come istruttore, ha chiesto che sia fatta giustizia.

10MILA RICORSI CONTRO GLI ERRORI ARBITRALI, NOICONSUMATORI ANNUNCIA UNA BATTAGLIA LEGALE PER CHIEDERE RISARCIMENTO DANNI PER I TIFOSI NAPOLETANI

Dopo l’ennesimo errore arbitrale contro i calciatori del Napoli oltre 10mila ricorsi pronti in Campania per chiedere giustizia e contestare l’operato di Figc ed istituzioni sportive che non intervengono per far rispettare i valori e regole dello sport consentendo di falsare il campionato, anziché di far pagare i veri responsabili. Ad annunciare la battaglia legale è il movimento Noiconsumatori.it che ha avuto mandato da oltre 50mila tifosi napoletani che collegandosi al sito internet (www.noiconsumatori.org) ha compilato il modulo per la richiesta di risarcimento danni chiedendo giustizia ed incaricando il presidente dell’associazione l’avv. Angelo Pisani di preparare un dossier, con immagini e foto, sugli scandali da inviare a Legacalcio, Federazione e Coni, per fare luce a chiarezza sullo scandalo delle decisioni arbitrali che pregiudicano il campionato della squadra guidata da Edy Reja. “La sorti di una partita di calcio – denuncia Pisani – devono essere decise sul campo, non dagli errori e scandali degli arbitri. Il Napoli è sempre danneggiato da arbitraggi e decisioni sbagliate senza che la Federcalcio intervenga a tutela dei valori e regole dello sport”. “I tifosi hanno tutto il diritto – conclude Pisani – di intraprendere una protesta anche in sede giudiziaria per difendere le sorti della propria squadra del cuore nonché al risarcimento dei danni provocati da negligenze ed omissioni di arbitri ed istituzioni”.

MEZZO CONSIGLIO DEI MINISTRI AD AVELLINO PER "GOVERNINCONTRA". IL PREMIER SILVIO BERLUSCONI SARA' COLLEGATO AL TELEFONO

Si terrà domani ad Avellino la quinta tappa di ‘Governoincontra’, l’iniziativa promossa dal ministero per l’Attuazione del programma’ finalizzata a un confronto periodico nelle diverse Province italiane sullo stato di attuazione del programma del Governo. Alla iniziativa di domani, annuncia il ministro per l’Attuazione del Programma Gianfranco Rotondi, parteciperà anche in collegamento il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. La manifestazione, organizzata presso il Teatro Gesualdo di Avellino in piazza Castello, a partire dalle ore 14.30. All’appuntamento saranno presenti, oltre a Rotondi, i ministri Maroni, Matteoli, Sacconi, Calderoli, Carfagna, Meloni e i sottosegretari Scotti, Casellati, Crosetto, Cosentino, Reina, Buonfiglio, Viespoli. A moderare i lavori sarà Roberto Arditti, direttore responsabile del quotidiano “Il Tempo”.

RUMENO 40ENNE LEGA UNA CORDA AD UN ALBERO E SI IMPICCA IN PIAZZA NAZIONALE A NAPOLI. IGNOTE LE CAUSE DEL SUICIDIO

Un cittadino romeno, dall’apparente età di 40 anni, si è ucciso impiccandosi nella centrale piazza Nazionale, a Napoli. L’uomo, secondo quanto ricostruito dalla polizia, ha legato una corda ad un albero della piazza e poi si è lasciato andare. Le cause che hanno indotto l’uomo al suicidio sono in corso di accertamento. Quando sul posto sono giunti i soccorsi per l’uomo non c’era più nulla fa dare.

POMIGLIANO D'ARCO, BOMBA CARTA DAVANTI AD UNA FINESTRA DELLA CASERMA DEI CARABINIERI. PAURA MA NESSUN FERITO

Al momento dell’esplosione del grosso petardo avvenuta davanti alla finestra della stazione dei carabinieri, in corso Umberto I a Pomigliano d’Arco (Napoli), il piantone era in una stanza vicina.L’azione criminosa segue di pochi giorni l’attentato nei confronti del sindaco Antonio Della Ratta, contro la cui abitazione, lo scorso 20 gennaio, sconosciuti esplosero cinque colpi di pistola. Una decina di giorni prima davanti al municipio, invece, fu fatta esplodere una bomba carta, e furono lasciati, all’interno di una busta, alcuni proiettili, una lettera minatoria, e la testa di un manichino.Gli investigatori non escludono, al momento, un collegamento tra il fatto di stanotte, e gli attentati nei confronti degli amministratori comunali. Anche se le indagini tendono ad accertare eventuali ritorsioni nei confronti dei militari che negli ultimi mesi hanno incrementato i controlli sul territorio, sequestrando numerosi automezzi e motorini, per reati al codice della strada.

TURISMO LAST MINUTE DI FINE ANNO, NAPOLI TRA LE CITTA' PIU' GETTONATE IN ITALIA. ALL'ESTERO HA SBANCATO LONDRA

E’ Londra la meta più richiesta dagli italiani per le vacanze di Natale e Capodanno, seguita da New York e da Parigi. Sono i risultati della classifica stilata da lastminute.com Italia, sito per prenotare viaggi e idee per il tempo libero. Tra le prime cinque classificate anche Roma e Barcellona, entrambe in crescita rispetto al 2007. In particolare chi ha scelto di restare in Italia si è orientato prevalentemente su Roma (+57% rispetto allo scorso anno), Firenze (+19%), Venezia (+30%), Napoli (+25%) e Palermo (+20%). Fra le destinazioni estere invece, le città che hanno attirato più turisti italiani sono state Londra (+47%), seguita da New York (+30%), al terzo posto Parigi (+23%). “Tra le rotte italiane -commenta Daniela Viero, Marketing director di lastminute.com Italia- i nostri connazionali hanno preferito le città d’arte, scelte per trascorrere l’arrivo del nuovo anno all’insegna della cultura e del divertimento. All’estero si sono confermate le destinazioni classiche: il trend di prenotazioni per le capitali d’Europa -continua- si è mantenuto molto alto. New York e Londra sono state sicuramente avvantaggiate dal cambio favorevole dell’Euro nei confronti di dollaro e sterlina”.

LOS ANGELES – CAPRI, IL CINEMA ITALIANO SARA' RAPPRESENTATO DA MARINA CICOGNA

La produttrice Marina Cicogna è la nuova presidente IV edizione di ‘Los Angeles, Italia – Film, Fashion and Art Fest’ (15-21 febbraio 2008), che si svolgerà alla vigilia degli Oscar al Mann’s Chinese Theatre. L’annuncio è stato dato dall’Istituto Capri nel Mondo che promuove l’evento prodotto e ideato Pascal Vicedomini. Cicogna, che prende il posto dell’ attore Franco Nero, è da sempre di casa negli Usa, è ed stata presidente di Italia Cinema. Il programma di Los Angeles,Italia, sarà presentato domani 2 febbraio ore 12 alla Stampa Estera di Roma. Parteciperanno Tony Renis, Maria Grazia Cucinotta, Pupi Avati, Massimo Ranieri, Maria Sole Tognazzi, Pappi Corsicato, Marco Pontecorvo, Brando De Sica, Adriano Giannini, Rocco Barocco. L’evento è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Turismo – del ministero Affari Esteri e del ministero per i Beni e le Attività Culturali con il sostegno della Presidenza della Regione Lazio e dell’assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania, in collaborazione con Eni.

POLIZIOTTO LIBERO DAL SERVIZIO ARRESTA UN ESTORSORE CHE AVEVA CHIESTO IL RISCATTO PER RESTITUIRE UNA VETTURA RUBATA

Un agente della Squadra Mobile, libero dal servizio, della IV sez. ha arrestato Claudio Esposito, 49enne, per il reato di estorsione ai danni di un uomo al quale gli era stata chiesta una somma di denaro per ottenere la restituzione dell’auto. La vittima, a cui le avevano sottratto una Fiat Punto, viene contattato telefonicamente da un anonimo interlocutore che gli propone un buon affare per la realizzazione del cosiddetto cavalo di ritorno. In pratica la vittima riceve la richiesta estorsiva di 1.300,00 euro per ottenere l’autovettura, nel contempo, gli viene comunicato anche ora e luogo dello scambio. In un primo momento la trattativa si sarebbe dovuta concludere nei pressi del parcheggio di un negozio sito sulla Circumvallazione, in una seconda telefonata il luogo è cambiato, questa volta si tratta di Secondigliano nei pressi del carcere. La trattativa ha avuto termine, in via Ugo Pratt, quando il poliziotto è intervenuto dopo che aveva potuto constatare i movimenti di Claudio Esposito e intervenire quando era in atto lo scambio. Esposito è stato arrestato e condotto al carcere di Poggioreale.