Parte da Napoli il primo Social Network dedicato alla Sclerosi multipla

Parte da Napoli, dall’Azienda Ospedaliera Universitaria della Seconda Università, il Social Network dedicato alla Sclerosi Multipla. Oggi verrà presentato nella Biblioteca del Vecchio Policlinico in piazza Miraglia, ci sarà il professor Gioacchino Tedeschi, affiancato dal dottor Luigi Lavorgna, dalla professoressa Simona Bonavita e dal dottor Antonio Gallo, in pratica tutto lo staff del Centro per la Sclerosi Multipla dell’Azienda Ospedaliera Universitaria della Seconda Università di Napoli.“La premessa alla creazione di questo Social Network – ha detto il professor Gioacchino Tedeschi – è stata che ormai la Sclerosi Multipla è una malattia con un forte impatto sociale. Infatti il costante aumento del numero di persone colpite, l’estrema variabilità delle sue caratteristiche, l’uscita di nuovi farmaci, gli studi sulla genesi che progrediscono e l’interesse sempre maggiore dei media, ha fatto sì che il web si riempisse di blog e di siti che parlano della Sclerosi Multipla, molto spesso non in maniera rigorosamente scientifica”.
“Da Napoli – dice il dottor Luigi Lavorgna – parte un progetto per la rete che non è un blog nè un sito, ma un vero e proprio Social Network. Oltre ai contenuti scientifici, clinici e terapeutici, ci saranno
sezioni dedicate al cinema, ai viaggi e al tempo libero. Ci sarà anche una chat, e
soprattutto la possibilità, per i membri, di partecipare in streaming video ad
eventi o congressi”.