CAMORRA: BLITZ DEI CARABINIERI PER L’ARRESTO DI 17 AFFILIATI A CLAN DEL NOLANO

Questa notte, a Napoli e provincia, i Carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna (NA) hanno tratto in arresto 17 persone ritenute elementi di spicco del clan camorristico “Castaldo-Sapio”, operante per il controllo degli affari illeciti nell’area del nolano, responsabili di associazione di tipo mafioso, estorsioni, detenzione e porto illegali di armi e spaccio di stupefacenti.
Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli i militari dell’Arma hanno documentato l’organizzazione della consorteria e le sue alleanze con i clan “Sarno” e “Fabbrocino”, scoprendo estorsioni a imprenditori e titolari di esercizi commerciali.
Nel corso delle investigazioni sono state inoltre arrestate in flagranza 11 persone e sequestrate droga, armi e munizioni.

Camorra: decapitati i clan della zona est di Napoli. 36 arresti dei Carabinieri fra Sarno, Cuccaro, De Luca Bossa, Mazzarella

Sono stati arrestati in 36: si tratta di due diverse operazioni dei Carabinieri di Torre del Greco.
Le ordinanze di custodia cautelare emesse su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli riguardano 36 presunti affiliati a ben 5 clan camorristici operanti nell’area orientale del capoluogo campano.
20 arrestati, affiliati ai clan “Sarno”, “Cuccaro” e “De Luca Bossa” operanti a Ponticelli, Barra e Cercola, dovranno a vario titolo rispondere di associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, violazione alla Legge sulle armi, estorsione e associazione finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti.
16 affiliati ai clan “Rinaldi – Reale e “D’Amico – Mazzarella” operanti a San Giovani a Teduccio dovranno rispondere di omicidio, violazione alla Legge sulle armi, estorsione e di associazione finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti.