Camorra, arrestati in 24: imponevano l’acquisto di gadgets natalizi a caro prezzo a imprenditori e commercianti della zona est di Napoli

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli hanno arrestato 24 che sarebbero legate al clan camorristico “D’Amico”, operante a San Giovanni a Teduccio, responsabili a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsioni, associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti e violazione alla Legge sulle armi.
Nel corso delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia i militari dell’Arma hanno identificato capi ed elementi di spicco del clan documentando intese e alleanze con i clan “Mazzarella” e “Formicola” durante una lunga fase di lotta armata contro il clan “Reale – Rinaldi” per conquistare il predominio sugli affari illeciti: estorsioni a tappeto a commercianti, artigiani e imprenditori con l’imposizione di gadget natalizi (calendari, agendine e altro) pagati a prezzo esorbitante nonché traffico e spaccio di cocaina e marijuana con canale di rifornimento dal clan “Lo Russo”, operante nel quartiere Miano.