Ha 25 anni e sogna il Napoli, Fabio Pisacane, napoletano, disse no ad una combine per il Lumezzane e denunciò

È un eroe normale, come Simone Farina: Fabio Pisacane, 25 anni, napoletano dei Quartieri Spagnoli, calciatore di Lega Pro nella primavera passata rifiutò 50 mila euro per cercare di truccare la partita della sua squadra, il Lumezzane, che giocava contro il Ravenna. Subito dopo parlò con l’allenatore e i dirigenti della sua squadra e denunciò l’episodio e il dirigente del Ravenna che gli aveva telefonato. “Il calcio è inguaiato -ha detto a chi lo ha intervistato in questi giorni – ma non è tutto marcio”. La sua carriera che sembrava ben avviata subì uno stop nel 2001, a causa di n virus, si ritrovò paralizzato dalla testa ai piedi. Ne sono uscito solo grazie alla fede, dice. Il sogno di Pisacane è di giocare nel Napoli, il “suo” Napoli. Farina è stato convocato da Prandelli come esempio da seguire e a Pisacane non si potrebbe dare una chance con gli azzurri?