Tragedia in Argentina: ucciso lo zio del Pocho Lavezzi

Lo zio di Ezequiel Lavezzi, attaccante argentino del Paris Saint Germain, è stato assassinato a Villa Gobernador Galvez, città della provincia di Santa Fe. Secondo il quotidiano La Capital de Rosario, Jorge Lavezzi è stato colpito da un proiettile alla testa. L’omicidio, secondo il procuratore Adrian Spelta, è avvenuto all’alba di oggi.
Questa mattina le forze dell’ordine hanno ricevuto la segnalazione sulla presenza di un cadavere non lontano dal corso del fiume Paranà. La zona è nota per il commercio del pesce, settore nel quale operava lo zio dell’ex calciatore del Napoli. In base alla prima ricostruzione, Jorge Lavezzi sarebbe stato aggredito da uno o più malviventi e colpito a morte mentre si trovava all’interno della sua auto.

Calcio, Ezequiel Pocho Lavezzi in Argentina si rilassa con Yanina mentre impazza il calcio mercato

Ezequiel Lavezzi, il Pocho, il calciatore più amato dai napoletani si rilassa in Argentina con la fidanzata Yanina ed il figlio Tomas, come lui stesso ha scritto su Twitter. Lavezzi nella foto postata dalla fidanzata appare rilassato e sorridente, lontano dai clamori del calciomercato che lo vogliono ogni giorno in partenza da Napoli con destinazione Inter, Parisi Saint Germain, o in Inghilterra o in Russia, mentre i tifosi sperano che rimanga al Napoli dove ha occupato un bel pezzo del vuoto lasciato da Maradona. Il Pocho è felice perchè finalmente è con il figlio, il piccolo Tomas che non vedeva da alcuni mesi.

20120526-084129.jpg
Questa foto è stata pubblicata da Yanina su Twitter

Argentina, arrestato Diego Lavezzi, fratello del Pocho: aveva una pistola durante gli scontri fra tifosi

Brutta giornata per il Pocho Lavezzi: suo fratello Diego è stato arrestato in Argentina perché trovato in possesso di una pistola calibro 9 durante gli scontro avvenuti dopo una partita del Coronel Aguirre di cui è presidente. Una partita ad alto rischio che avrebbe dovuto essere disputata a porte chiuse ma non è stato così. Diego Lavezzi è in stato di fermo perché ci sono stati due feriti lievi e bisogna capire chi ha sparato. Una brutta vicenda che rattrista il Pocho molto legato al fratello con il qual ha messo in piedi un’associazione no-profit, Ninos del sur a Santa Fe di cui Diego è il presidente.

Maradona non raggiunge l’accordo per allenare l’Argentina, Diego junior nella nazionale di beach soccer

Maradona non ha raggiunto l’accordo per allenare l’Argentina. Almeno per ora. Sembra che alcune sue richieste non siano state accettate e l’ex Pibe de oro ha deciso di non accettare. Questo, almeno sulla carta potrebbe riportarlo in Italia. Durante il mondiale in Sudafrica Maradona infatti dichiarò Continua a leggere

Mondiale, la vittoria dell’Argentina festeggiata con la nuova statuetta di Maradona e le vuvuzelas

Maradona e il nuovo look

 La vittoria sulla Grecia per 2-0  stata festeggiata a Napoli quasi come se si trattasse dell’Italia, per l’Argentina si sono sentite persino le “vuvuzzelle” come chiamano qui le vuvuzelas….E Diego è di nuovo santo: stavolta sul presepe indossa l’abito grigio, quello un po’ da matrimonio neomelodico, ma al pallone al piede non rinuncia. L’opera è di Genny Di Virgilio, giovane artista del presepe napoletano che ha pensato bene di mettere anche il pizzetto grigio al mito del calcio

Maradona e il nuovo look

maradona

 

L’Argentina, il tifo per Maradona e le vuvuzelas di Napoli. Qui si festeggia Diego

Maradona ha vinto, viva Maradona: il tifo per el pibe de oro a Napoli non ha mai avuto fine ed anche ieri gli irriducibili pro Diego hanno potuto festeggiare. L’orario – quello del pranzo – non era dei migliori ma per gli amici del Te Diegum, sacerdoti del culto del tempo che fu, seguaci del divo Maradona, non si sono arresi. Si tratta i professionisti di calibro: Vincenzo Siniscalchi, Oscar Nicolaus, Claudio Botti…Tutti felici per l’Argentina. Ma se dovessimo arrivare  – evviva! – in finale questi italiani continueranno a tifare Maradona?