A Salerno il Museo della Memoria per ricordare lo sbarco del 1943, con una Mostra permanente sotto l’Alto Patronato del Presidente Napolitano

Salerno capitale d’Italia sia pure per il periodo dal febbraio al luglio del 1944 non poteva non avere un luogo della memoria: è il “Museo dello sbarcoe Salerno Capitale” che sraà inaugurato il 28 settembre nei locali della Regione Campania in via Generale Clark a Salerno. Il Museo propone un percorso storico tra reperti, cimeli e filmati inediti sull’Operazione Avalanche del 9 Settembre 1943, una delle più grandi
operazioni anfibie della storia, e sulla stagione di Salerno Capitale d’Italia, dal febbraio al luglio del 1944.
La Mostra permanente, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, sarà inaugurata dal Sottosegretario di Stato, Giampaolo D’Andrea; dal Governatore della Campania, Stefano Caldoro, dall’assessore regionale Ermanno Russo e dal rettore
dell’Università degli Studi di Salerno, Raimondo Pasquino. Nel corso della serata evento, a cura dell’associazioen Parco della Memoria della Campania, la storica Gabriella Gribaudi, intervistata dai giornalisti, racconterà, in una breve prolusione, i giorni del secondo conflitto mondiale nella regione.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *