Camorra, caccia al superlatitante Pasquale Scotti. Ecco come sarebbe nelle foto della Polizia

I poliziotti della Squadra Mobile, a caccia di Giuseppe Angelino del clan Moccia nelle zone di Casoria e Caivano, stanno effettuando numerose perquisizioni nell’area dove stanno anche intensificando le ricerche della primula rossa Pasquale Scotti, latitante dal 1984 quando evase dall’ospedale di Caserta dove era detenuto. Scotti, esponente di primo piano della Nuova Camorra Organizzata di Raffaele Cutolo, è uno dei primi 10 super latitanti della classifica del Ministero dell’Interno. Le foto che vedete qui di seguito sono state elaborate dalla Polizia scientifica sulla base di vecchie istantanee di Scotti.

20120528-173544.jpg

20120528-173753.jpg

Calcio, Ezequiel Pocho Lavezzi in Argentina si rilassa con Yanina mentre impazza il calcio mercato

Ezequiel Lavezzi, il Pocho, il calciatore più amato dai napoletani si rilassa in Argentina con la fidanzata Yanina ed il figlio Tomas, come lui stesso ha scritto su Twitter. Lavezzi nella foto postata dalla fidanzata appare rilassato e sorridente, lontano dai clamori del calciomercato che lo vogliono ogni giorno in partenza da Napoli con destinazione Inter, Parisi Saint Germain, o in Inghilterra o in Russia, mentre i tifosi sperano che rimanga al Napoli dove ha occupato un bel pezzo del vuoto lasciato da Maradona. Il Pocho è felice perchè finalmente è con il figlio, il piccolo Tomas che non vedeva da alcuni mesi.

20120526-084129.jpg
Questa foto è stata pubblicata da Yanina su Twitter

Camorra, preso dai carabinieri Luigi De Cristofaro, latitante del gruppo Polverino

Lo avevano cercato in Spagna ma si nascondeva in casa sua, una lussuosa abitazione a Marano, in un vano ricavato sotto la camera da letto al quale si accedeva attraverso una botola dietro un armadio: così i carabinieri hanno arrestato Luigi De Cristofaro, 42 anni, ricercato da un anno e ritenuto dagli investigatori affiliato ai Polverino, il clan camorristico operante nell’area a Nord della provincia di Napoli, in altre località d’Italia e in Spagna, al quale i CC hanno finora sequestrato beni per oltre un miliardo di euro.
All’uomo, ricercato da un anno, i militari dell’Arma hanno notificato una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea per associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti, violazione alla legge sulle armi e altro.

Napoli, scoperta una scuola Srilankese illegale, blitz della Polizia Municipale

Una scuola completamente abusiva per 116 alunni, bambini dello Sri Lanka: l’hanno scoperta gli uomini della Polizia municipale di Napoli nella centralissima piazza Dante: le indagini, coordinate dal generale Luigi Sementa hanno portato alla scoperta della scuola, un appartamento di 12 vani al primo piano di un palazzo affacciato direttamente sulla piazza dove le aule erano suddivise in base al grado di difficoltà. Ogni mattina i bambini, fra i 3 e gli 11 anni, entravano, seguendo un normale orario scolastico. Ma la scuola non aveva le autorizzazioni, ci sarebbero state carenze igienico sanitarie e i minori sono stati affidati ai genitori. L’appartamento ovviamente è stato messo sotto sequestro.

20120521-211052.jpg

20120521-211101.jpg

Calcio, Coppa Italia: Pocho Lavezzi con il Napoli alza la coppa sul presepe di San Gregorio

Ed ecco le statuine del Napoli vittorioso in Coppa Italia per il presepe di San Gregorio Armeno: ci sono un po’ tutti nell’opera di Genny Di Virgilio ma stavolta è il Pocho, Ezequiel Lavezzi ad alzare la coppa: forse se ne andrà da Napoli ma di sicuro ha saputo conquistare i tifosi napoletani.
20120521-113814.jpg

20120521-113833.jpg

20120521-113824.jpg

20120521-113859.jpg

Calcio: il Napoli vince la Coppa Italia battendo la Juventus 2-0. La commozione del Pocho

IL Napoli si aggiudica la Coppa Italia, trofeo del Presidente della Repubblica: ha battuto 2-0 con gol di Cavani, rigore per fallo su Lavezzi, ed Hamsik. È stata l’ultima partita di Del Piero con la Juventus e, forse l’ultima di Ezequiel Lavezzi con il Napoli. Il Pocho era molto commosso e gli è anche scappata una lacrimuccia quando è uscito dal campo. A Napoli intanto si festeggia, sembra Capodanno con botti e caroselli di auto.

20120521-113403.jpg

Terremoto nel Ferrarese: il sisma ai tempi di Twitter

Una forte scossa di terremoto avvertita a nord di Bologna. Il sisma del grado 5,9 della scala Richter, è stato avvertita alle 4.05. Molti abitanti della zona sono scesi in strada, alla prima sono seguite numerose scosse di assestamento. Per ora i morti accertati sono 3, nel Ferrarese nella zona di Bondeno. Anche in provincia di Bologna c’è una persona morta, una donna di 37 anni che sarebbe deceduta per paura. In molte zone sono crollati edifici, chiese, capannoni.
Le televisioni hanno subito fatto partire i loro inviati ma i primi ad arrivare usl posto sono gli “inviati” molto speciali di Twitter: non solo in politica ma anche per la cronaca un supporto importante arriva dalla rete: in ogni borgo per quanto piccolo, quasi in ogni strada c’è che- con una foto o un video girato con il cellulare -contribuisce a far chiarezza sui danni, sulle( eventuali si spera) vittime, mostrando la zona del terremoto per frame. Tutto materiale che si trova su Twitter, che può essere retwittato oppure utilizzato da tv e giornali.
Ecco un esempio EmanueleCervi (@EmanueleCervi)
20/05/12 06:54
Dovevo lavorare questa mattina, ecco il capannone al mio arrivo!#terremoto pic.twitter.com/HkTToDD5

20120520-112713.jpg