Napoli e la Lega, la pizza Magna Lega, e sul presepe Bossi che se ne va

Orgoglio napoletano e vergogna leghista: poteva passare inosservata questa Lega ladrona? Come è stata ribattezzata dopo la bufera giudiziaria che ha travolto i vertici del movimento e il suo tesoriere: ovviamente tutto da provare. Ed ecco le iniziative: si va dalla pizzeria di Gino Sorbillo, dove è nata la pizza Magna Lega e dove i leghisti non sono graditi e se vogliono mangiare la pizza devono pagare 10 euro in più come rimborso nei confronti dei napoletani. Questi soldi serviranno – ha detto Sorbillo- anche a finanziare le spese legali della mega causa contro gli sprechi e le ruberie leghiste. E poi non poteva mancare il pastore di Bossi sul presepe napoletano: stavolta Genny Di Virgilio, l’autore della statuetta, gli ha fatto le valige…

20120410-215203.jpg

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

8 risposte a “Napoli e la Lega, la pizza Magna Lega, e sul presepe Bossi che se ne va

  1. Da oggi nel mio bar farò pagare 5 euro un caffè a tutti i napoletani come rimborso per i soldi che ci hanno fregato negli ultimi 150 anni.

  2. per un leghista non c’è problema pagare 10 euro in più per una buona pizza napoletana
    basta che poi venga fatta la ricevuta
    una cosa estranea a quanto pare a questa città

  3. Aspettami Sorbillo!

    non vedo l’ora di venire a Napoli da te a mangiare la pizza e darti 10 euro in più….sempre se la trovo la pizzeria dietro i cumuli di monnezza!
    bè meno!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *