Gomorra, Casalesi: c’era un patto fra Nicola Schiavone, figlio di Sandokan e Al Qaeda?

Se non fosse che le tante inchieste sui Casalesi ci hanno abituato a situazioni inverosimili, ci faremmo una bella risata nel leggere le rivelazioni del pentito Vargas anticipate dall’ottima Rosaria Capacchione sul Mattino di Napoli. Nicola Schiavone alleato di Al Quaeda, i terroristi che in cambio di basi logistiche nell’Aversano per i loro kamikaze uccidono i nemici dei Casalesi di Sandokan junior…. Vargas, autore di tre omicidi a Villa di Briano per conto del giovane Schiavone, riferisce di questo piano del suo capo che avrebbe avuto in animo anche di far uccidere Michele Zagaria, il capo dei capi catturato nel dicembre scorso. Adesso bisogna capire se era vero e questo renderebbe i Casalesi ancora più potenti anche se si tratterebbe di un’alleanza fra cosche perdenti ormai….oppure vuol dire che Nicola Schiavone a furia di sentirsi dire quanto è potente, chiuso nell’ultimo rifugio prima di venire arrestato a dipingere quadri, ci aveva creduto davvero a sentirsi l’erede della tigre di Mompracem!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page