Casoria, Napoli: anziana rapinata in casa. Il decalogo dei carabinieri per non farsi fregare

Si sono presentati a casa di una donna di 73 anni di Casoria ed hanno detto di essere Carabinieri in una rischiosa operazione. In due, incappucciato ed armati di pistola hanno bloccato la donna rubandole una carta di credito, un libretto postale, un paio di orecchini d’oro e 115 euro in denaro contante. È uno dei tanti modi utilizzati per avere la meglio di anziani spesso soli e sempre indifesi. I Carabinieri divulgano una serie di consigli e di misure di adottare per evitare di incorrere in disavventure de genere. Ecco i consigli

– Non aprite agli sconosciuti e non fateli entrare in casa. Diffidate di estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali, soprattutto se in quel momento siete soli;
– Non mandate i bambini ad aprire la porta;
– Prima di aprire la porta controllate dallo spioncino e se avete di fronte una persona che non avete mai visto aprite con la catenella attaccata;
– In caso di consegna di lettere, pacchi o altro, chiedete che vengano lasciati nella cassetta della posta o sullo zerbino. In assenza del portiere, se dovete firmare la ricevuta, aprite con la catenella attaccata;
– Prima di fare entrare qualcuno accertatevi della sua identità e se si presenta in nome di un ente fatevi mostrare il tesserino di riconoscimento;
– Nel caso abbiate ancora dei sospetti o c’è qualche particolare che non vi convince, telefonate all’ufficio di zona dell’ente (non chiamare utenze telefoniche fornite dagli estranei perché dall’altra parte potrebbe esserci un complice);
– Tenete accanto al telefono un’agenda con i numeri dei servizi di pubblica utilità (enel, telecom, etc) così da averli a portata di mano in caso di necessità;
– Non date soldi a sconosciuti che dicono di essere funzionari di enti pubblici o privati di vario tipo. Utilizzando i bollettini postali avrete un sicuro riscontro del pagamento;
– Abbiate cautela nell’acquisto di merce venduta porta a porta;
– Se inavvertitamente avete aperto la porta a uno sconosciuto e, per qualsiasi motivo, vi sentite a disagio, non perdete la calma. Inviatelo ad uscire dirigendovi con decisione verso la porta. Aprite la porta e, se è necessario, ripetete l’invito ad alta voce. Cercate comunque di essere decisi nelle vostre azioni

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page