Siano, arrestato un operaio che maltrattava la moglie. Ancora violenza sulle donne

Stavolta si tratta di una coppia di Siano, provincia di Salerno:ieri sera i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un operaio 44enne di origini ucraine, perché ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali ed atti osceni in luogo pubblico. con ogni probabilità l’uomo era ubriaco quando, all’interno della propria abitazione, dopo aver aggredito per l’ennesima volta con calci e pugni la coniuge (connazionale 39enne), provocandole una serie di lesioni in varie parti del corpo, fortunatamente non gravi, si è affacciato e si è abbassato le mutande provocando lo sdegno dei vicini di casa. E l’ennesimo caso di violenza all’interno delle mura domestiche, una lunga scia di maltrattamenti che sembra non avere fine nonostante le tante iniziative, i centri di ascolto per le donne. Poche denunciano e comunque non è facile riuscire ad essere tutelati: spesso una denuncia non basta.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Siano, arrestato un operaio che maltrattava la moglie. Ancora violenza sulle donne

  1. la legge non ci tutela….ci sono forme di violenza subdole e pericolose…siamo finiti in procura, ho ritirato la denuncia non posso competere con i suoi avvocati. “solo “sberle e minacce e tanti messaggi inquietanti, sono scappata a centinaia di chilometri di distanza…tanta solitudine, mi sono reinventata, lavoro e sono vicina all’amore della mia vita: mia figlia.e dico non siamo dei disadattati…lui e’ laureato, colto…..io ho una laurea breve e tanti momenti belli alle spalle con lui. un consiglio che do’ a tante donne…fatevi aiutare da professionisti…io sono stata seguita per molto tempo da uno psichiatria , sono ricorsa anche ad antidepressivi, ora sto’ bene lontano da lui..non c’e’ ansia, angoscia, disperazione .continuo a pensare che coloro che hanno bisogno di cure psichiatriche non siamo noi vittime ma i nostri carnefici, i grandi manipolatori cosi’ indifesi agli occhi di parenti, amici, conoscenti.

I Commenti sono chiusi.