Napoli, furto nel Gambrinus nel palazzo della Prefettura: l’incasso e i panettoni

Neppure il Gambrinus vive tranquillo: l’altra notte i ladri sono entrati nel caffè storico di Napoli ed hanno portato via l’incasso e i panettoni di Natale, quelli artigianali… Un altro simbolo di Napoli violato, tra l’altro sotto il naso delle forze dell’ordine che presidiano il palazzo dove sta il caffè storico, quello della Prefettura
“Erano decenni – hanno detto i titolari del Gambrinus i fratelli Antonio ed Arturo Sergio – che non venivamo derubati. Oltre all’ incasso, ad alcuni panettoni e ad un telefonino aziendale non sono riusciti a portarci via molto altro ma siamo rimasti lo stesso molto turbati. Vedere la saracinesca divelta è stato un brutto colpo che ci ha riportati indietro di 20 anni. Purtroppo di notte i controlli delle forze dell’ ordine sono davvero scarsi e anche l’ isola pedonale di Via Chiaia a noi adiacente è usata da macchine e motorini spesso in modo selvaggio”. Che dire?….

Salerno, 50 tonnellate fra astici, orate, capitoni e frutti di mare sequestrati dal NAS con torroni e roccocò

I Carabinieri del Nas di Salerno dopo un’ispezione presso un deposito all’ingrosso di pesce, hanno sottoposto a sequestro preventivo 50 tonnellate tra astici, anguille, orate, capitoni e mitili di ignota provenienza, rinvenuti in cattivo stato di conservazione, congelati in acqua di mare e con data di scadenza ampiamente superata nonché l’intera struttura. Lo stesso Nucleo ha sequestrato 15 tonnellate di dolci tipici delle festività natalizie (tra cui mostaccioli, roccocò, cioccolatini, torroncini, lupini, castagne e fichi secchi) e materie prime in cattivo stato di conservazione, insudiciate e prive di rintracciabilità, provvedendo al sequestro o alla chiusura sanitaria di 4 aziende dolciarie per gravi irregolarità igienico sanitarie

Pompei, un altro crollo: caduto uno dei pilastri del pergolato della Casa di Loreto Tiburtino

Il comunicato è della Soprintendente Speciale per i Beni Archeologici di Napoli che fa sapere che durante un controllo si è riscontrato la caduta di uno dei pilastri del pergolato esterno della Casa di Loreio Tiburtino che si trova nel quartiere Regio II, Insula II. Si tratta di una casa aperta al pubblico, dunque visita bile con un bel giardino sul quale si affaccia il patio. Il pilastro caduto è il terzo a partire dal fondo della colonna di destra nella fotografia.

20111223-063239.jpg

Marcello Volpe, tanti appelli ma nessuna notizia del ragazzo sparito a Palermo 6 mesi fa

L’ultima manifestazione in ordine di tempo è stata una fiaccolata alla quale ha partecipato anche la signora Rossella Accardo, moglie di Antonio Maiorana e mamma di Stefano scomparsi nell’agosto del 2007: di Roberto Volpe, il ragazzo scomparso da Palermo nel luglio scorso però non si hanno notizie. Tante piste poi rivelatesi senza fondamento, segnalazioni purtroppo sbagliate e Roberto sembra sparito nel nulla. I familiari sono disperati e chiedono più attenzione: quello di Roberto, dicono, secondo noi non è stato un allontanamento volontario. Chi dovesse sapere qualcosa può chiamare al numero stampato sulla foto. Proviamo a cercare Roberto.

20111223-062405.jpg

20111223-062415.jpg

Salerno, arrestato il ladro che durante il processo Claps aveva rubato nella nostra fly

I Carabinieri hanno arrestato l’uomo che l’8 novembre scorso, a Salerno, approfittando di un attimo di distrazione, aveva rubato lo zainetto di un operatore tv. Eravamo tutti attenti a quello che accadeva nel palazzo di giustizia di Salerno, dove a giudizio c’era Danilo Restivo, quando un uomo che fino a pochi attimi prima era stato con noi a sentire quello che stava accadendo, ha aperto la portiera della nostra Fly, il mezzo per fare le dirette, ed ha portato via lo zaino di uno dei nostri operatori. Subito abbiamo chiamato i Carabinieri, il nostro tecnico ha sporto denuncia e spiegato i fatti e i militari hanno acquisito un video di una telecamera di sorveglianza. Oggi la notizia dell’arresto. Grazie ai militari dell’Arma di Salerno.