Avellino, omicidio sul Monte Terminio, fermato un 63enne

I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino hanno eseguito un provvedimento di fermo emesso dalla Procura di Avellino nei confronti di R.G., 63enne di Serino, indagato per omicidio e soppressione di cadavere. L’uomo avrebbe ucciso Dotsyak Galyna, 56enne badante ucraina, il cui cadavere venne ritrovato sul monte Terminio. Le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia e del Nucleo Investigativo di Avellino, hanno accertato che l’uomo avrebbe ucciso a bastonate, per motivi passionali e di gelosia, e poi sepolto la donna con la quale aveva una relazione extraconiugale.
Il 63enne è ristretto presso il carcere di Avellino.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page