Ischia, in arresto il 3. Ufficiale di coperta e il timoniere della Jolly per naufragio ed omicidio colposo plurimo

Due morti e un ferito, il peschereccio Giovanni Padre affondato è il risultato della tragedia che questa mattina ha insanguinato il mare al largo di San Pancrazio a Ischia. Dopo le indagini degli uomini della Guardia costiera di Napoli che hanno ascoltato i numerosi pescatori che incrociavano le acque dove è avvenuto il naufragio, sono stati arrestati il 3. Ufficiale di coperta e il timoniere della nave cargo delle linee Messina per naufragio ed omicidio colposo plurimo.

20110811-092237.jpg

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page