Napoli, inchiesta ristoranti: Il superpoliziotto Vittorio Pisani indagato. L’interrogatorio di Cannavaro

Il superpoliziotto Vittorio Pisani, l’uomo che ha catturato boss e luogotenenti dei clan della camorra più pericolosi adesso è indagato anche per corruzione. A fare iscrivere il suo nome sul registi del i indagati le dichiarazioni del boss ora pentito Salvatore Lo Russo, uno dei capi dei “capitoni” di Secondigliano, un uomo scaltro e potente, amante della bella vita, dei casino e delle barche che dopo essere statore annua il suo confidente lo ha accusato di aver preso da lui 130 mila euro. Accuse respinte da Vittorio Pisani con decisione. Sempre su Pisani, sulla sua amicizia con Marco Iorio anche le dichiarazioni di Fabio Cannavaro, ascoltato dai magistrati perché socio di minoranza in un ristorante dello stesso Iorio. Cannavaro ha riferito di voci secondo cui Pisani sarebbe stato un socio occulto di Iorio. Voci appunto che però vano ad aggiungersi ad alcune dichiarazioni che sembrano non collimare con le dichiarazioni rese a verbale dallo stesso funzionario di polizia.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page