Camorra, preso a Casal di Principe Mario Caterino, il n.2 dei Casalesi. Ora manca solo Zagaria

La Squadra Mobile di Caserta con i colleghi del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e della Squadra Mobile di Napoli, ha arrestato il super latitante Mario Caterino, alias ‘a botta, braccio destro del capo indiscusso del clan dei Casalesi – Francesco Schiavone detto Sandokan.

Caterino, latitante dal 2005, condannato all’ergastolo nell’ambito del processo Spartacus per associazione mafiosa, omicidio aggravato ed estorsione, era inserito nell’elenco dei 30 latitanti più pericolosi dello Speciale Programma di Ricerca del Ministero dell’Interno. Il latitante è stato stanato nell’abitazione di un insospettabile in Via Toscanini a Casal di Principe , Caserta.