Camorra, operazione Penelope: decapitato il clan Longobardi – Beneduce

Terrorizzavano gli imprenditori della zona flegrea imponendo il pizzo con intimidazioni e minacce, adesso sono finiti in manette. Ottantaquattro persone sono state raggiunte da un’ordinanza di cutodia cautelare, molte di loro erano già in carcere: è l’operazione Penelope, adesso ancora in corso, che ha decapitto il clan Longobardi – Beneduce di Pozzuoli. Associazione mafiosa, tentato omicidio, estorsioni, traffico e spaccio di droga gli altri reati di cui sono accusati. Le indagini dei carabinieri hanno permeso di scoprire i legami e i rapporti d’affari con alcuni clan della camorra di Napoli.