NAPOLI, FERMATA AL VOMERO UNA BANDA DI DONNE CHE RUBAVANO CAPI FIRMATI

Gli agenti del Commissariato di Polizia del quartiere Arenella hanno arrestato tre donne e denunciato a piede libero una loro complice, tutte responsabili in concorso tra loro di furto aggravato continuato e di possesso di documento falso.
I poliziotti erano da diverso tempo sulle tracce di questa banda tutta al femminile che, circolando a bordo di una auto Opel Agila, derubavano sistematicamente negozi e boutique del centro del quartiere Vomero – Arenella, prtando via in particolare abbigliamento ed accessori griffati.
Ieri pomeriggio, durante il servizio, i poliziotti hanno intercettato l’auto utilizzata dalla banda, nei pressi di Piazza Vanvitelli, parcheggiata e chiusa a chiave.
Nelle vicinanze gli agenti hanno notato anche una donna dal fare nervoso e che si guardava intorno con circospezione. I poliziotti hanno deciso quindi di appostarsi in attesa che succedesse qualcosa. Poco dopo sono giunte altre tre donne, cariche di borse di negozi, che sono salite sull’autovettura pronte ad andarsene. A questo punto sono entrati in azione i poliziotti
ed hanno bloccato 3 delle 4 donne. Si tratta di Antonietta Senese,73 anni, Maria Fioretti, 50 anni, Lucia De Martino, 36 anni, con precedenti di polizia a carico per reati specifici.
In auto gli agenti rinvenivano merce che poco prima era stata rubata in un noto negozio del Vomero: la refurtiva è stata riportata al proprietario del negozio che però neppure si era accorto di aver subito un furto.

VICO EQUENSE: DA OGGI RIAPERTA LA GALLERIA DI SEIANO IN TUTTE E DUE LE DIREZIONI

Dalle 17 di oggi è riaperta la galleria di Seiano, come stabilito dalla Prefettura e da Anas, Comune di Vico Equense, Protezione civile regionale e Genio civile durante la riunione svoltasi in mattinata presso la Prefettura. Lo fa saper in una nota il Comune di Vico Equense che riferisce anche che tra pochissimi giorni cominceranno i lavori di messa in sicurezza dei costoni sovrastanti i due ingressi del tunnel che termineranno entro il 10 aprile. Resteranno interdette, dunque, durante tale periodo, le aree interessate dalle frane dei mesi scorsi e verrà applicato un piano traffico alternativo. La galleria sarà percorribile in ambo i sensi e tutti i veicoli che da Vico Equense sono diretti verso Napoli dovranno attraversare il tunnel. Uscita obbligatoria per chi proviene dal capoluogo e vuole andare a Vico centro sarà, invece, quella dello Scrajo. Per i ciclomotori ovvero i veicoli di cilindrata non superiore ai 50 cc sarà disposto, fino al 10 aprile, il divieto di circolazione nel tratto di SS 145 compreso tra il bivio di Pozzano (km 11,800) e lo svincolo di Seiano (Km 17,600) . Polizia stradale e Polizia municipale di Vico Equense vigileranno affinché venga rispettato il dispositivo preposto. Entro i prossimi quindici giorni verrà convocato un tavolo tecnico per definire i successivi interventi di consolidamento dei costoni da attuare necessariamente prima della chiusura della galleria, prevista per ottobre.
“Siamo felici di poter annunciare che la galleria riaprirà entro i tempi stabiliti- afferma il sindaco Gennaro Cinque- e soprattutto di avere la certezza che prima di Pasqua verranno messe in sicurezza le aree in cui si sono verificate le frane. Questo ha richiesto un ulteriore sacrificio alla città di Vico Equense che fino a venerdì 10 soffrirà ancora di altri disagi. Adesso mi aspetto che si definiscano presto le modalità per gli interventi definitivi nelle due zone”.

CAMORRA: ARRESTATA ANNA IOVINE, LA SORELLA DI ANTONIO, DETTO ' O NINNO, SUPERLATITANTE DEL CLAN DEI CASALESI

I carabinieri di Caserta hanno arrestato la sorella di Antonio Iovine, detto ‘o ninno, il superlatitante del clan dei casalesi. Anna Iovine,42 anni, è stata arrestata a San Cipriano d’Aversa con l’accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Per lo stesso reato venne arrestata anche la moglie del superlatitante Iovine, Enrichetta Avallone: vittima, la vedova di Carmine Iovine,ucciso in un agguato nel ’94, e cioè Rosanna De Novellis, considerata a pieno titolo inserita nell’organizzazione malavitosa.
In particolare i carabinieri avrebbero accertato che la moglie e la sorella del capo clan, in concorso con Ernesto DE LUCA, pure lui latitante, avevano attuato gli ordini del boss e cioè vietare la permanenaza a San Cipriano alla De Novellis, intimandole anche di chiduere il negozio “Intimo di Roen”, ubicato all’interno del centro commerciale “Borgo Antico”.
Alla vittima veniva contestato di aver infranto le “regole” dell’organizzazione mafiosa,cioè venivano imputate alcune condotte non gradite alla famiglia IOVINE, come l’aver allacciato una relazione sentimentale con una persona estranea al clan, e minacciato di denunciare alle autorità il tentativo della famiglia Iovine di riprendersi uno stabile che era in uso alal donna.

NAPOLI, IN AZIONE LA BANDA DEL BUCO: RAPINA ALLA BANCA ANTONVENETA A CORSO UMBERTO. 70 MILA EURO IL BOTTINO

La banda del buco di nuovo in azione: quattro uomini armati poco fa sono sbucati dalle fogne all’interno della banca antonveneta di Corso Umberto I ed hanno rapinato 70 mila euro dalla cassa. Prima di andare via uno dei banditi ha colpito con il calcio della pistola un cassiere. Un elicotterod ell apolizia sta sorvolando la zona alla ricerca dei quattro banditi in fuga

PREMIO CRONISTA DELL'ANNO AI COLLEGHI ZINITI E VIVIANO. RICONOSCIMENTO A GIUSEPPE CRIMALDI DEL MATTINO DI NAPOLI

I vincitori del premio cronista Piero Passetti sono Daniela Orsello del TG2 e la coppia Alessandra Ziniti e Francesco Viviano della Repubblica di Palermo. Ma fra i vincitori c’è Giuseppe Crimaldi, cronista di giudiziria del Mattino di Napoli che ha vinto lo speciale riconoscimento della Guardia di Finanza. Bravo Giuseppe, premio meritatissimo!
Ecco tutti i vincitori:
La Giuria ha attribuito i riconoscimenti speciali delle più alte
istituzioni – tra le quali c’e’ da quest’anno la Olaf, la
speciale polizia finanziaria della UE – a Francesca Bellino
(Clarin), Paolo Carta (L’Unione Sarda), Graziano Cetara (Il
Secolo XIX), Paolo Colonnello (La Stampa), Giuseppe Crimaldi
(Il Mattino), Grazia Graziadei (Tg 1), Salvatore Palazzolo (Rai
Tre), Antonio Procacci (Telenorba 7), Giampiero Rossi (Rivista
A), Angelo Saso (Rainews 24).

I vincitori saranno premiati a Viareggio, al Grand Hotel Royal nei giorni 3, 4 e 5 aprile.