SPACCIO DI DROGA A SCAMPIA: C'ERA ANCHE UN BIMBO DI 5-6 ANNI CON UN PREGIUDICATO CHE SI E' DATO ALAL FUGA. ARRESTATO UN COMPLICE MINORENNE

Era presente anche un bambino di 5-6 anni ieri pomeriggio in via Galimberti, a Scampia, quando sono intervenuti gli agenti del Commissariato di Polizia del posto per smantellare l’ennesima piazza di spaccio. E’ accaduto ieri pomeriggio quando i poliziotti hanno notato un giovane che veniva avvicinato da diverse persone alle quali dava qualcosa in cambio di soldi. Chiunque si avvicinava al giovane pusher doveva passare al vaglio di un’altra persona che , appunto, era in comapgnia di un bimebtto di 5-6 anni.
I poliziotti sono riusciti ad entrare nello stabile attraverso il lastrico solare e sorprendere il 17enne, mentre la vedetta, portandosi dietro il bambino, è riuscita a fuggire.
Gli agenti hanno sequestrato 146 capsule di cui 54 contenenti “Cocaina” e 92 “Eroina”, il giovane, trovato in possesso anche della somma di €.325, suddivisa in banconote di vario taglio, è stato arrestato ed è stato condotto al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

OTTO IRACHENI RINTRACCIATI DAI CARABINIERI FRA VALLATA E GROTTAMINARDA

Otto extracomunitari iracheni, far i quali tre minorenni, sono stati rintracciati dai Carabinieri di Ariano Irpino: i poveretti erano statiabbandonati con ogni probabilità nella notte lungo l’Autostrada A 16 tra i caselli di Vallata e Grottaminarda. I primi tre sono stati segnalati alle prime ore di questa mattina. Da quel momentosono arrivate ai Carabinieri numerose segnalazioni di persone che vedevano extracomunitari aggirarsi nei pressi delle loro abitazioni.
Così nella zona fra i comuni di Grottaminarda, Flumeri e San Sossio Baronia sono state concentrate diverse pattuglie di carabinieri che hanno rintracciato in totale otto extracomunitari.
I Carabinieri stanno verificando l’eventuale presenza di altri stranieri nelle campagne adiacenti il tratto autostradale. Non è escluso, infatti, che tutto il gruppo sia stato abbandonato da un unico camion che poi ha proseguito la marcia in direzione Napoli. Nelle ricerche sono impiegati anche unità cinofile e un elicottero che sta perlustrando l’intera area. Gli iracheni, che si sono presentati in buone condizioni fisiche sono poi stati fotosegnalati per vedere se hanno precedenti penali o provvedimenti d’espulsione dal territorio nazionale.