ARRESTATO ANTONIO IOVIO, L'UOMO DI 80 ANNI CHE HA UCCISO IL SUO VICINOD I CASA A DOMICELLA, AVELLINO, DOPO UNA LITE

E’ stato arrestato Antonio Iovio, l’ottuagenario che ha sparato ed ucciso il suo vicino di casa Gianni Romano a Domicella. A catturarlo sono stati gli uomini del commissariato di Polizia di Lauro. L’ottantenne di Domicella è stato catturato in località Pernosano di Marzano di Nola. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri di Baiano che sono intervenuti sul posto, la lite, l’ennesima, sarebbe scaturita da vecchi rancori per questioni di vicinato. Stavolta si è trattato di un muretto di cinta inc ostruzione fra le due proprietà.

GIUGLIANO, CAMORRA: CARABINIERI ARRESTANO UN GRUPPO DI FUOCO PRONTO A FARE UN OMICIDIO. SEQUESTRATI FUCILI E PISTOLA. A GUARDIA DELLE ARMI UN PIT-BULL

C’era un pit-bul a gurdia della armi di quattro persone considerate dagli investigatori legate al clan Pianese. Lo hanno scoperto i carabinieri nel corso di indagine sulle attività della cosca attualmente in lotta con un gruppo di scissionisti per il controllo delle attività illecite a Qualiano, una cittadina a Nord del Capoluogo campano. I militari della Compagnia di Giugliano hanno così eseguito un decreto di fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea assicurando alla Giustizia 4 persone ritenute affiliate al clan ed un altro personaggio vicino alla organizzazione. Sono gravemente indiziati di ricettazione e di detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni con l’aggravante di aver agito per le finalità del clan.
I militari dell’Arma hanno fatto irruzione in un condominio del luogo sorprendendo 4 affiliati e rinvenendo in un nascondiglio in prossimità della cuccia di un pit-bull due fucili a canne mozze ed una sacca di plastica piena di benzina nonche’ una pistola semiautomatica.
Si ritiene che l’intervento abbia sventato l’omicidio di un affiliato al gruppo degli scissionisti che sarebbe stato perpetrato entro pochi minuti. Era già stato organizzato tutto: procurate le armi e l’auto per il killer e preparato l’occorrente per l’agguato e per bruciare la macchina degli assassini.

DOMICELLA, AVELLINO, LITE TRA VICINI. UN UOMO DI 80 ANNI AMMAZZA IL SUO CONFINANTE. I CARABINIERI DANNO LA CACCIA ALL'ASSASSINO IN FUGA

Una lite tra vicini, nell’avellinese, è finita in tragedia: un uomo è stato ucciso a Domicella, in provincia di Avellino. La lite fra Gianni Romano, 39 anni, la vittima, e l’80enne Antonio Iovio: era l’ennesiam volta che i due arrivavano a litigare per colpa dei confini fra le due proprietà. Sono volate parole grosse poi l’80enne ha iniziato a sparare con il suo fucile colpendo il Romano.Subito dopo si è dato alla fuga in mezzo alle campagne. Sarebbe stata la costruzione di un muretto confinante tra le due abitazioni a provocare la violenta reazione. I carabinieri della compagnia di Baiano, insieme ai militari del Comando provinciale di Avellino, stanno cercando l’anziano nella zona a cavallo far le due province, quella di Napoli e quella di Avellino.

NAPOLI, RAPINA A PILOTI ED HOSTESS DELL'AIR ONE A CAPODICHINO. IL VOLO NAPOLI – MILANO PARTE IN RITARDO

I componenti di un equipaggio della compagnia aerea Air One sono stati rapinati a Napoli: i banditi hanno bloccato il minibus dove c’erabno i sei, diretto all’aeroporto di Capodichino.
Il fattaccio ha anche provocato un ritardo dell’equipaggio ed il volo Napoli- Milano ha subito un ritardo di una quarantina di minuti. I rapinatori hanno portato via gli orologi e denaro contante.