TORRE ANNUNZIATA, BLITZ DEI CARABINIERI NEL RIONE DEI POVERELLI.SEQUESTRATE 4 ABITAZIONI ABUSIVE E RECUPERATA UNA PISTOLA

Nel corso di una vasta operazione di controllo del territorio effettuata dai Carabinieri del Gruppo di Torre Annunziata insieme a colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del Battaglione Campania e con il supporto di soldati del 131° Reggimento Carri di Persano (SA) nel rione dei “Poverelli”, si è proceduto all’arresto di 3 persone ed alla denuncia in stato di libertà di altri 9 soggetti per furto di energia elettrica e di acqua.
Durante l’intervento sono state sequestrate 4 abitazioni abusive e recuperata una pistola semiautomatica oltre a 2 chilogrammi di marijuana, mezzo chilo di hashish e strumenti per la suddivisione ed il confezionamento degli stupefacenti.
Si è inoltre proceduto, in esecuzione di ordinanza di demolizione del comune di Torre Annunziata, ad effettuare l’abbattimento di costruzioni abusive della nota famiglia camorristica dei “Tamarisco” (si tratta del muro perimetrale e della cancellata della villa dei Tamarisco e di una grande pensilina metallica di oltre 150 mq. adibita al ricovero di diversi cani di razza pit-bull nel cortile abusivamente recintato dello stabile, il tutto costruito su suolo pubblico che era stato sottratto al Comune ed ai cittadini).
Si vuole sottolineare il forte valore simbolico dell’abbattimento perché finora a Torre Annunziata non era stata eseguita nessuna demolizione “eccellente” e poche o addirittura nessuna di quelle “non eccellenti” nonostante numerose ordinanze di abbattimento affastellatesi negli anni.
Questo è l’inizio di una campagna di demolizioni di manufatti abusivi che Carabinieri, Procura della Repubblica e Comune hanno intenzione di eseguire nel più ampio quadro della lotta per la legalità, che passa anche attraverso il recupero del territorio sottratto al godimento della collettività, al contrasto ai furti di energia elettrica e di acqua, al rispetto delle regole del codice della strada, al perseguimento della criminalità predatoria.
L’attività dell’Arma mira a colpire i reati e i comportamenti quotidiani che generano disordine sociale e senso di insicurezza nei cittadini, disordine sociale nel quale prospera la criminalità organizzata e violenta.
Il Gruppo Carabinieri di Torre Annunziata è stato istituito il 10 novembre 2008. Ha competenza su una fascia territoriale di 330 Km2 (35 comuni con una popolazione complessiva di circa 800.000 abitanti) che dall’asse San Giorgio a Cremano – Volla – Cercola si spinge verso Sud fino alla provincia di Salerno comprendendo tutta la fascia vesuviana e costiera.
Dall’istituzione del Gruppo ad oggi i reparti dell’Arma hanno operato 501 arresti per un’ampia serie di reati, tra i quali si evidenziano quelli relativi alla droga ed alla detenzione di armi clandestine ma anche quelli previsti dalla Legge 210/2008 in materia di smaltimento e gestione dei rifiuti (47) e per furto di energia elettrica (42).
Lo stupefacente sequestrato finora è di circa 900 Kg., in prevalenza hashish ma anche 300 Kg. di cocaina, mentre le armi recuperate sono 72, soprattutto pistole ma anche fucili mitragliatori (tra cui 2 Kalashnikov, 1 Schmeisser e 1 mitraglietta Skorpio), 2 silenziatori e circa 9.000 cartucce di vario calibro oltre a 6 ordigni artigianali di piccola potenzialità e 4 bombe a mano di fabbricazione sovietica.

DISASTRO RIFIUTI, IL PROCESSO A BASSOLINO E ALTRI 27 IMPUTATI STEN TA A PARTIRE. GIA' AMMESSI 500 TESTIMONI PER ACCUSA E DIFESA

Più di 400 testimoni sono stati convocati dai difensori degli imputati, altri 86 invece dall’accusa. Dopo tante udienze interlocutorie e perdite di tempo per cambiare giudici che cambiavano uffici, forse parte il processo al Governatore Antonio Bassolino ed altri 27 imputati per lo scandalo dell’emergenza rifiuti. Un’inchiesta durata tre anni e che ha visto costituirsi in giudizio 150 soggetti.