DOMANI NELLA VILLA COMUNALE DI NAPOLI L'AGRIMERCATO DEI PRODUTTORI AGRICOLI. APPUNTAMENTO CON LA SANA ALIMENTAZIONE E LA PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE

Torna con più ricchi contenuti su come meglio mantenersi in buona salute con una sana alimentazione a costi per tutte le tasche, l’agrimercato dei produttori agricoli. Su iniziativa di Coldiretti, domenica 22 febbraio 2009, dalle alle 9 alle 14, nella Villa Comunale, il consueto appuntamento con l’acquisto diretto dai produttori agricoli, nel segno della trasparenza e della genuinità e della convenienza della filiera breve dal campo alla tavola, si ripropone, anche con l’avvio di un programma di iniziative mirate a rafforzare con più stretti legami con la prevenzione sanitaria il benessere dei cittadini consumatori.
Insieme alla possibilità di acquistare prodotti di qualità, genuini, gustosi e convenienti, l’atteso incontro tra città e campagna si connoterà come occasione di informazione e formazione per migliorare con contributi scientifici la conoscenza su come nutrirsi meglio con i prodotti agroalimentari tipici della dieta mediterranea. Si parte domenica con la presenza, di un punto informativo con esperti della Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare che forniranno consigli e risposte a tutti gli interessati, fra gli stand allestiti a cura della Fondazione Campagna Amica per offrire un appuntamento salutare, conveniente e rilassante, con l’acquisto diretto dai produttori delle salutari produzioni ortofrutticole tipiche provinciali di stagione di origine e qualità certa, fresche e in conserva, disponibili insieme al miele, agli olii extravergini d’oliva, ai vini, i formaggi, i dolci tipici locali e cioccolato di puro cacao.
Intendiamo – evidenzia il direttore della Coldiretti campana, Vito Amendolara – onorare il patto stipulato con i consumatori di garantire un’alimentazione sana, gustosa e a prezzi giusti, creando le condizioni di un contatto più facile e diretto con le produzioni delle imprese agricole locali che sono alla base della dieta mediterranea e garantiscono la qualità, il sapore, la genuinità, la varietà, la sicurezza e la convenienza: esigenza particolarmente sentita a Napoli che sconta con gli alti indici di aumento dei prezzi quelli dei rischi crescenti per la salute dei cittadini a causa della cattiva alimentazione.

CONTROLLO DEI CARABINIERI SUGLI ALIMENTI ANCHE IN IRPINIA.UNA DENUNCIA

AVELLINO: CONTROLLO DEI CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA

Tra il 19 e 20 febbraio, i Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno messo in atto un servizio coordinato teso a contrastare i reati contro la salute pubblica, con dei controlli a vari esercizi commerciali di produzione, deposito e vendita di generi alimentari. I controlli hanno spaziato su vari comuni della provincia di Avellino: Rotondi, Cervinara, San Martino Valle Caudina, Mercogliano, Cesinali e Aiello del Sabato. Per operare questi controlli, i militari delle rispettive Stazioni Carabinieri si sono avvalsi della collaborazione dei Carabinieri del N.A.S. di Salerno e degli ispettori sanitari dell’A.S.L. Avellino. Gli esercizi controllati sono stati in totale una decina.
Durante i controlli nella Vale Caudina, i militari hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di un 50enne di San Martino, proprietario di una macelleria, accusato di aver messo in vendita generi alimentari privi della prevista etichettatura e delle prescritte informazioni sulla provenienza dell’animale da cui viene tratta la carne. L’intera macelleria è stata sottoposta a sequestro amministrativo, e con lei anche le carni e i latticini ivi commercializzati, per un totale di 300 kili circa.
Sebbene in linea di massima i controlli abbiano fornito risultati abbastanza confortanti, non essendo mai stati contestati reati particolarmente gravi, sono state comunque elevate 4 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di 5.000 euro. In un caso poi, sono state anche sequestrate 35 confezioni di legumi in scatola scaduti, trovati all’interno di un supermercato a Cervinara.

SANREMO: FERMATA SULL'AUTOSTRADA UNA NAPOLETANA CHE AVEVA NELLA SUA AUTO 10 MILA CD PIRATA DEL FESTIVAL

Neppure il tempo di andare in onda e già i falsari copiano Sanremo: la notte scorsa alla barriera autostradale di Roma sud il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma Fiumicino in collaborazione con i servizi antipirateria della Siae ha intercettato un carico di 10mila cd con le compilation illegali del Festival di Sanremo che era a bordo di una autoproveniente da Napoli. Una compilation già in via di distribuzione illegale al Festival che è ancora in corso.

MARINA DI CAMEROTA, ARRESTATO UN VENTENNE CHE COLTIVAVA DROGA SUL TERRAZZO

Nella mattinata odierna, a Marina di Camerota (SA), frazione del comune di Camerota (SA), nel corso di un pianificato servizio a largo raggio, finalizzato alla repressione di illeciti in materia di stupefacente, personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sapri, unitamente a personale della Stazione Carabinieri di Marina di Camerota, coadiuvati da militari del Nucleo Cinofili di Pontecagnano, hanno tratto in arresto, poichè responsabile di coltivazione di sostanza stupefacente, un giovane incensurato del posto, C. R., ventenne celibe e disoccupato.
L’arrestato, a seguito di intensa attività info-investigativa, basato sull’osservazione a distanza e su di una serie di pedinamenti, veniva controllato presso il proprio domicilio, in Marina di Camerota. Considerata la sorpresa del giovane, alla vista dei militari dell’Arma, ed il suo stato di agitazione emotiva, subito si procedeva ad accurata perquisizione personale, e domiciliare. Prezioso è stato l’ausilio offerto dal pastore tedesco anti-droga Turbo, effettivo al Nucleo Unità Cinofile di Pontecagnano (SA). In tale circostanza venivano rinvenuti e posti sotto sequestro n. sei piante di marijuana, alte circa settanta cm, n. undici bicchieri contenenti semi dello stesso stupefacente, con relativi germogli di cannabis indica/sativa, ed attrezzature varie utilizzate per la coltivazione, l’essiccazione e la raccolta.
Espletate le formalità di rito e le operazioni di foto segnalamento, su disposizione della competente autorità giudiziaria, nella persona della Dott.ssa Katia Cardillo, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vallo della Lucania, l’arrestato veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa della convalida e della celebrazione del giudizio.
Sempre in tale contesto, a seguito di mirati servizi di prevenzione e repressione anti-droga, estesisi anche nei comuni di Sapri e Vibonati, indirizzati soprattutto alle scuole, venivano segnalate alla competente autorità amministrativa, il locale Ufficio Territoriale del Governo, numero due giovani, perché responsabili di detenzione finalizzata all’uso personale di sostanza stupefacente, del tipo hascish.

OMICIDIO DELL'IMPRENDITORE SALERNITANO VINCENZO VICINANZA: I CARABINIERI ESCLUDONO LA MATRICE CAMORRISTICA

Gli inquirenti escludono che dietro l’omicidio dell’imprenditore salernitano, Vincenzo Vicinanza, ci sia la mano della criminalità organizzata. L’attenzione degli investigatori è quindi puntata soprattutto sulla vita privata e lavorativa della vittima. L’uomo, piccolo imprenditore edile, era il titolare di una ditta con sede a Salerno, in via San Leonardo. In passato era stato titolare di una gioielleria. Incensurato, da anni era separato dalla moglie dalla quale aveva avuto due figli. L’omicidio dell’imprenditore, secondo gli inquirenti sarebbe avvenuto nella serata di ieri nel viottolo di campagna nei pressi della discarica di Sardone di Giffoni Valle Piana (Salerno).Ad ucciderlo sarebbe stato un solo proiettile alla nuca esploso da distanza ravvicinata da una pistola a tamburo di piccolo calibro. Ma sarà l’autopsia disposta dal pm della Procura di Salerno, Maurizio Cardea, a ricostruire esattamente la dinamica. I carabinieri in queste ore stanno ascoltando amici conoscenti e familiari dell’imprenditore per ricostruire le sue ultime ore di vita.

CHIAIANO: BEPPE GRILLO ODMANI ALLA ROTONDA TITANIC CON I COMITATI ANTI DISCARICA

Domenica alle ore 18.00, con un palco montato al Presidio di via Cupa del Cane (rotonda Titanic) a Chiaiano, Beppe Grillo terrà uno spettacolo in sostegno della lotta contro la bomba ecologica nella cava di Chiaiano e per un nuovo piano rifiuti eco-compatibile. Con Grillo interverranno attivisti, esperti, geologi e medici che in questi mesi hanno denunciato il disastro a cui si va incontro e, ovviamente i rappresentanti dei Comitati anti discarica.Durante l’iniziativa saranno annunciate anche le mobilitazioni della prossima settimana.

DECINE DI TONNELLATE DI ALIMENTI CON DATE DI SCADENZA ALTERATE DESTINATI AL MERCATO ASIATICO E AMERICANO SEQUESTRATI DAI CARABINIERI A BATTIPAGLIA

Erano destinati principalmente al mercato americano e dell’Est Asiatico gli alimenti sequestratiquesta mattina dai carabinieri dei Nas di Salerno a Battipaglia. Nel deposito alimentare, privo di qualsiasi autorizzazione, i carabinieri hanno rinvenuto circa 4 milioni di barattoli di pelati, bottiglie di olio, carne in scatola, sottaceti, tonno e altre conserve. Alcune con data di scadenza superata da tempo e altre con etichette modificate. I militari hanno, infatti, scoperto che gli alimenti di noti marchi erano immersi in enormi vasche d’acqua per provvedere a scollare i vecchi adesivi per poi incollare nuove etichette di case produttrici sconosciute al mercato pubblicitario. Il legale rappresentante della ditta è stato denunciato mentre si è provveduto al sequestro penale dell’intero capannone di 5mila metri quadrati. Non si esclude che gran parte della merce venisse rivenduta a ristoranti e pizzerie della zona fidando sul fatto che gli ignari consumatori non potevano risalire alla tracciabilità dei prodotti.